facebook twitter Google Plus rss

Gastronomia

MANGIARE IN ESTONIA

gastronomia estone
Pane nero e crema d'aglio

La cucina estone per secoli si è basata sul pane scuro di segale (leib), sulle aringhe salate e sul maiale arrosto. Lo zoccolo duro dell’alimentazione di ogni estone in buona salute, ancor oggi, si basa su questi tre fondamentali alimenti.

Il caratteristico antipasto estone è il sult, pezzi di maiale in gelatina. Oltre alla già menzionata aringa salata non mancano quasi mai sulle tavole estoni l’anguilla affumicata, il salmone e le salsiccie.

Molto buone le minestre (supp) con pezzi di carne o pesce oltre ad una varietà di verdure.
Un altro tipico piatto locale è l’insalata di aringhe e barbabietole in salsa agrodolce: il rossolye.
Benché lo scenario gastronomico di Tallinn sia molto vario, nel resto del Paese il piatto principale è a base di carne accompagnato da verdure e in particolare da patate. Questa tradizione si deve al fatto che l’Estonia sia stata fino a pochi decenni fa una nazione con una forte vocazione agricola. I cibi erano particolarmente calorici e sostanziosi per poter affrontare le faticose giornate nei campi.

Il clima incide notevolmente sulle abitudini alimentari degli estoni. Con il freddo e le temperature sotto zero sulle tavole non mancano zuppe di crauti, arrosti e stufati. In estate si mangiano cibi meno “pesanti e sostanziosi”.

Infiltrazioni gastronomiche si sono moltiplicate negli ultimi dieci anni, in particolare a Tallinn, con l’apertura di molti ristoranti europei, asiatici e africani.  Anche nei supermercati oggi si trova qualsiasi cibo proveniente dalle più disparate parti del mondo.

 

 

 

BERE IN ESTONIA
In Estonia, come in tutti i Paesi del Nord Europa si bevono molti alcolici e soprattutto in notevole quantità. La birra è sicuramente la bevanda più amata. La produzione locale è interessante e di qualità.

La Saku e Le Coq sono conosciute anche all’estero ed hanno vinto diversi premi. Durante le gelide serate invernali gli estoni bevono bollenti vin brulé alternandoli alla tradizionale vodka.

Tra i liquori, molto conosciuto e amato anche dai turisti, il Vana Tallinn con il suo gusto lievemente sciropposo. Anche in assenza di una produzione vinicola propria, gli estoni amano molto il vino e lo sanno apprezzare, magari in uno dei wine bar sorti negli ultimi tempi nelle principali città. 

 

 

 

Tallinn

Tallinn, capitale della Repubblica di Estonia, è una città dai tratti spiccatamente medioevali.

Tartu

Tartu è una città universitaria situata nella parte sud orientale del Paese.

Pärnu

La città deve il suo nome al fiume omonimo che l’attraversa prima di gettarsi nelle acque del Mar Baltico.

Speciale Helsinki

Capitale della Finlandia, Helsinki è una metropoli di piccole dimensioni.